Festival della Scienza 2013

Festival della Scienza 2013
2 Novembre 2013 amalelingue

Tavola rotonda con Paolo Labinaz, Elisabetta Lalumera e Stefano Velotti, modera Marcello Frixione
Tra Natura e Cultura
Bellezza, Linguaggio, Razionalità

sabato 2 novembre, ore 17,30

Qual è il ruolo reciproco di natura e cultura nel caratterizzare il modo in cui pensiamo? Sono determinanti i fattori biologici, oppure predominano gli aspetti storici e culturali? Ad esempio, parlanti di lingue diverse vedono il mondo in modo differente? Si tratta di stabilire se il pensiero umano presenta caratteristiche universali oppure se dobbiamo optare per qualche forma di relativismo. Con l’avvento delle scienze cognitive il pendolo sembrava decisamente spostato verso l’universalismo. Gli ultimissimi anni tuttavia hanno visto rinascere l’interesse per le tesi relativiste, ed oggi il dibattito è molto vivace. Discuteremo alcuni aspetti del problema, in relazione a temi quali la bellezza, il linguaggio, la razionalità, prendendo le mosse, tra le altre cose, da due volumi recenti: Che cos’è il relativismo cognitivo, di Elisabetta Lalumera e La razionalità di Paolo Labinaz, pubblicati entrambi da Carocci nel 2013.

Paolo Labinaz è assegnista di ricerca presso l’Università di Trieste. Si occupa principalmente di teorie della razionalità nell’ambito della filosofia analitica e della psicologia cognitiva e del rapporto tra ragionamento e argomentazione.

Elisabetta Lalumera insegna all’università di Milano-Bicocca. I suoi interessi di ricerca vertono principalmente sulle questioni filosofiche poste dalla psicologia. In italiano è autrice di Cosa sono i concetti (Laterza 2009) e Che cos’è il relativismo cognitivo (Carocci 2013).

Stefano Velotti insegna Estetica alla Sapienza, Università di Roma. Ha insegnato alle università di Stanford, UCLA e Yale. Tra le sue pubblicazioni: La filosofia e le arti. Sentire, pensare, immaginare (Laterza 2012) e Estetica analitica. Un breviario critico (Aesthetica 2008).

Marcello Frixione insegna Logica e Filosofia delle Scienze Cognitive presso l’Università di Genova. I suoi interessi di ricerca includono temi di filosofia delle scienze cognitive.